L’idea di sviluppare un percorso educativo e formativo rivolto a minori e giovani del nostro territorio per favorire lo sviluppo di competenze sociali funzionali ad una buona integrazione sociale nasce da un’esperienza di collaborazione quadriennale tra l’Ambito Distrettuale 6.1(SERVIZIO SOCIALE DEI COMUNI) e la Fattoria Sociale “OrtoGoloso” di Budoia. Tale collaborazione ha dimostrato la fattibilità della costruzione di una offerta di servizi nuovi tramite l’integrazione di soggetti pubblici e privati che operano insieme per aumentare i livelli di benessere e di sviluppo della popolazione soprattutto giovanile e minorile proponendo risposte inedite ai nuovi bisogni manifestati dal territorio. Proprio su queste premesse, L’Ambito 6.1 ha colto l’opportunità, derivata dalla concessione del contributo della Provincia di Pordenone – Settore Promozione e Sviluppo del Territorio – Agricoltura (anno 2016) – di sviluppare ulteriormente tale collaborazione, dando vita al progetto “ANIMAIS”. Tale progetto consente la realizzazione di diversi percorsi laboratoriali sia di gruppo che individuali con la presenza concreta dei ragazzi in fattoria. Ad oggi sono stati coinvolti oltre una trentina di minori e ragazzi residenti nel territorio, in attività collegate all’agricoltura, sostenendo la sperimentazione diretta (saper fare), della partecipazione e della scoperta delle proprie attitudini e propensioni individuali (saper essere). Si ringrazia l’Azienda Andreazza che ha permesso tutto questo, aprendo la loro azienda al pubblico, condividendo il rischio di una scommessa che ha premiato ampiamente tutti, dal momento che la soddisfazione riscontrata dai fruitori è stata elevata, sia come operatori che come utenti.


Coldiretti
ha accettato di collaborare con l’Azienda Agricola Ortogoloso per la riuscita del progetto ANIMAIS perché ne condivide molti aspetti in esso riassunti: la filiera corta, l’innovazione, il beneficio sociale, l’educazione alimentare. Il progetto ANIMAIS è un esempio della multifunzionalità dell’agricoltura, che con il lavoro nei campi può far derivare reddito per l’agricoltore e allo stesso tempo beneficio sociale, ambientale, paesaggistico e culturale. Coldiretti accompagna il progetto con l’assistenza tecnica per tutti gli adempimenti necessari alla sicurezza alimentare.

Studio del Design

Nel Gennaio 2016 ci fu commissionato il compito di progettare la nuova forma per la polenta che sarebbe stata distribuita nelle mense degli asili.

Dopo una ricerca sulle forme del cibo e le possibilità dell’artigianato digitale decidemmo di concentrarci sull’idea di un puzzle. In particolare prendemmo in esame l’idea di associare al cibo il concetto di gioco. Da lì partì uno studio per ricavare animali riconoscibili nella forma da un’unica lastra di polenta mantenendo l’idea dell’incastro.

Nacquero così i “4 Polentine” un cibo/giocattolo che, attraverso delle forme estremamente semplici e di immediata comunicazione, lasciano al bambino il ruolo di protagonista permettendogli di avvicinarsi al cibo imparando e accrescendo la propria fantasia.

Le fasi del processo hanno visto i ragazzi, coadiuvati dal , impegnati prima nella sintesi formale del progetto e successivamente nella modellazione in 3D degli stampi. È poi seguita la fase di prototipazione con l’impiego delle stampanti 3D per ottimizzare gli stampi, fino ad arrivare al prototipo definitivo.

Promys si occupa della progettazione, costruzione e commercializzazione di macchine, automazione e attrezzature per il settore alimentare. Abbiamo avuto il piacere di essere coinvolti in questo progetto in particolare per la realizzazione di stampi per ottenere sagome di animaletti di polenta, che abbiamo realizzato con macchine molto tecnologiche programmate con moderni sistemi cad cam.

Gioca con le nostre Polentine Animais

Immagine del Prodotto

“Il programma di Simulimpresa applicato dall’autunno 2013 presso la nostra sede di Roveredo ha dimostrato che far collaborare i ragazzi direttamente con le imprese coinvolgendoli nelle loro attività quotidiane o in progetti creativi è sicuramente la soluzione vincente per prepararli al mondo del lavoro.

In questo scenario, Ortogoloso si è dimostrata come una delle realtà più frizzanti e innovative con cui abbiamo avuto la fortuna di collaborare.

I ragazzi si sono sentiti assistiti durante l’intero sviluppo del progetto e stimolati nei momenti di impasse. Le difficoltà incontrate hanno lasciato alla fine spazio ad una grande soddisfazione per il risultato finale. Concepire il logo di Animais, i colori adatti da impiegare, pensarne il Pay off e il packaging ha dimostrato davvero ai partecipanti che la passione può raggiungere ottimi livelli.

Ecco, le parole di Mattia Rui, uno dei ragazzi coinvolti:“ Questa è stata la mia prima esperienza di Simulimpresa. Devo dire che Animais è stato un lavoro inaspettato. Personalmente non avevo mai studiato un packaging da zero. Inoltre, conoscere un po di più di quello che mangiamo è sempre interessante. Ringrazio davvero Erica e Cristina per avermi dato la possibilità di fare questo tipo di esperienza.”

Che dire… caro Ortogoloso rimaniamo in attesa di collaborare ad un nuovo progetto assieme!”

Diversamente è uno studio di Graphic & Web Design del territorio di Budoia e ha collaborato in questo progetto seguendo i ragazzi dell’Opera Sacra famiglia nell’esperienza di Simulimpresa, dando linee guida e suggerimenti per la realizzazion del naming, del logotipo e del packaging della confezione dei polentini.